A&T 2015: lo stato dell’arte delle Prove non Distruttive

Abbiamo intervistato Giacinto Antonello Porco, presidente di AIPnD – Associazione Italiana Prove non Distruttive – chiedendogli di fornire il suo punto di vista in merito alla manifestazione espositiva internazionale AFFIDABILITÀ & TECNOLOGIE e di presentare brevemente alcuni degli interventi in merito alle Prove non Distruttive che verranno illustrati durante la fiera. L’appuntamento da non perdere è a Torino al Lingotto Fiere il 22-23 Aprile 2015: A&T 2015 offrirà ai Visitatori più di 300 espositori diversi, 400 casi applicativi, 1200 novità tecnologiche esposte, 10 convegni e 20 tra seminari e easy speech.

DIVENTA ESPOSITORE ISCRIVITI COME VISITATORE

 

A&T: Cosa rappresenta per voi Affidabilità & Tecnologie? Quali sono le opportunità che una manifestazione come questa è in grado di fornire ai propri espositori?

Porco G. - AIPndAffidabilità & Tecnologie rappresenta per AIPnD un’importante scadenza annuale, un appuntamento fisso da diversi anni con tutti gli interessati alle Prove non Distruttive, siano essi addetti ai lavori o rappresentanti di aziende per le quali questa tematica sta diventando sempre più uno strumento di miglioramento qualitativo in grado di aumentare la competitività della propria offerta. La manifestazione, della quale abbiano toccato con mano la costante crescita durante le 8 edizioni sinora svolte e il taglio elevato dei partecipanti, ci consente non soltanto di presentare l’associazione e le proprie iniziative ma anche di entrare in contatto con nuovi e vecchi interlocutori, dai quali acquisire stimoli e proposte sulle quali costruire le nostre future strategie e iniziative. Possiamo tranquillamente affermare che A&T costituisce (non solo per AIPnD) un importante punto d’incontro fra chi progetta, realizza e propone soluzioni riguardanti precise tematiche e il mondo dell’utenza industriale, favorendo un confronto costruttivo finalizzato alla diffusione di specifiche “culture” e, in ultima analisi, alla crescita del sistema Italia.

A&T: Qual è la sua impressione riguardo lo stato attuale del settore delle Prove non Distruttive?

Va rilevato che il settore delle PnD è in forte evoluzione, per quanto riguarda sia le innovazioni in corso sia l’incremento della richiesta di mercato, ma deve fare i conti con un sistema formativo universitario piuttosto carente, che spesso costringe le aziende a formare in toto i neolaureati da destinare a questa specifica mansione.

A&T: Quali argomenti e casi applicativi avete in programma di presentare durante la manifestazione? In che modo i Visitatori potranno interagire con voi?

La nostra partecipazione ad A&T 2015 sarà focalizzata sull’aggiornamento ai visitatori riguardo allo stato dell’arte delle Prove non Distruttive, con particolare attenzione per le applicazioni rivolte ai vari settori industriali. In tale ottica organizzeremo uno dei Convegni principali della manifestazione, dal titolo “Le Prove non Distruttive a garanzia dell’affidabilità e a sostegno della competitività”, che ospiterà testimonianze industriali e scientifiche attuali di assoluto rilievo. La postazione espositiva di AIPnD, inoltre, fungerà come sempre da sportello informativo per i partecipanti, che potranno sottoporci specifiche problematiche e ricevere indicazioni sulle possibili soluzioni, conoscere i nostri articolati programmi formativi e i progetti di ricerca in corso. In particolare, illustreremo i risultati di alcuni progetti europei in corso che riguardano le Prove non Distruttive e ci vedono impegnati insieme a partner di altri Paesi Ue. Ad esempio, quello mirato sul controllo delle torri eoliche, focalizzato sia sulla sicurezza strutturale sia sul controllo energetico; oppure quello relativo al controllo delle saldature su tubi in plastica mediante tecniche PnD, che è già giunto alla realizzazione di un prototipo e, attualmente, alla produzione vera e propria. Progetti, quindi, che hanno ricadute concrete sull’innovazione produttiva, in piena sintonia con l’orientamento della ricerca in ottica applicativa. Ad A&T 2015 presenteremo in anteprima il nostro Convegno Biennale 2015, che comprenderà, oltre a diversi focus a livello scientifico, un’esposizione specialistica che vedrà presenti oltre 60 aziende operanti nel settore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>